Enter Slide 1 Title Here

Enter Slide 2 Title Here

Enter Slide 3 Title Here

sabato 22 settembre 2012

Passerelle e street-styles. Addetti stampa, fotografi e giornalisti avvistati nei dintorni delle locations dove hanno luogo i fashion shows. Qualche curioso/a fashion victim che, sognando di partecipare alle blindatissime sfilate dei loro stilisti preferiti , ruba scatti alle celebrità e ai redattori moda. Questo è una piccola parte della settimana della moda, che conosciamo grazie al web, alle riviste e al passaparola.
Ma non finisce qui. Eventi, feste, presentazioni e quant' altro invadono ogni corner della città e sono quel valore aggiunto e centrale delle fashion week, responsabili di una ventata di fermento, entusiasmo e curiosità in ogni città che le ospita. E Milano è stato lo sfondo della nuova linea in argento di Pomellato, la Pomellato 67, come l'anno di fondazione del brand di gioielli.
I 47 pezzi della collezione ( orecchini, catene, bracciali e ciondoli ) sono ispirati agli anni '70 con un twist contemporaneo e saranno venduti dapprima nelle boutique di Saks. Giungeranno poi in Europa nel 2013. I prezzi? Dai 350 ai 4500 euro. Nell'attesa, ecco qualche foto!



mercoledì 19 settembre 2012


Aspettando le sfilate milanesi, è opportuno parlare ( con leggero ritardo ) della settimana della moda che ci lasciamo alle spalle, ovvero quella di Londra.
Se in quella newyorkese il leitmotiv era quello della pelle, del pizzo, del minimal e delle striscie, nelle collezioni londinesi è difficile rintracciare tendenze comuni. Forse è proprio per questo motivo che quella inglese, essendo variegata, è meno monotona e meno rigorosa.
Christopher Bailey, creativo di Burberry Prorsum, ha reinterpretato i celebri trench, capo cult della casa di moda, impiegando materiali techno e colori vibranti. Preen by Thornton Bregazzi ha sviluppato una collezione su stampe di coccodrillo, pitone e armadillo. La sovrapposizione di fantasie differenti conferisce un effetto patchwork. Il risultato finale è femminile e delicato, grazie all'uso di tessuti leggeri. ( Amo questa collezione, ma sono di parte, perchè sono una grande fan dei due stilisti ). Stampe d'ispirazione indiana movimentano la primavera-estate 2013 di Peter Pilotto, che non tradisce il suo stile. Topshop Unique affascina con blazer strutturati, tessuti bianchi e fantasie geometriche. Frankenstein è l'ispirazione di Christopher Kane, colori pastello e giacche biker con pelle effetto floreale i protagonisti della sua collezione. Alice Temperley, stilista di Temperley London, ci conduce nella magia del Marocco presentando una collezione ricca di stampe, dettagli trasparenti. La sfilata evoca un'allegria comune a quella di Diane Von Fustemberg. I vivaci e molteplici colori dell'India sono i protagonisti di Matthew Williamson. Richiami tropicali nella sfilata di Issa London, che vanta tra le fans Kate Middleton.

mercoledì 12 settembre 2012


Non c'è barocco che tenga, il minimalismo è un credo nella mondo della moda che miete sempre più vittime non solo tra celebrities. E che sia cromatico o sartoriale poco importa. Tra i sacerdoti di tale stile: Calvin Klein, Victoria Beckham, Jil Sander e Max Mara  ( solo per citarne alcuni ). Se c'è un designer che ha fatto di questo stile apparentemente semplice la sua cifra stilistica è Narciso Rodriguez. Coerente con ciò che l'ha reso famoso, ha presentato al Lincoln Center la collezione primavera-estate 2013, un mix tra linee fluide e colori vivaci. La costruzione delle linee e dei tagli è il tema della sfilata, e per approfondire la sua sperimentazione, lo stilista ha rispolverato i fertili archivi della storia della moda, trovando l'ispirazione nei capolavori sartoriali di Balenciaga e Vionnet. Tra abiti monocromatici e qualche blocco di colore, emergono anche top abbelliti con paillettes che creano disegni. I colori spaziano dal rosso, fucsia, verde scuro e nero. I tessuti sono leggeri, e talvolta velati.


 
FACEBOOK|TWITTER|BLOGLOVIN'|PINTEREST|INSTAGRAM|PATH
L.


sabato 8 settembre 2012


Maestro indiscusso nel panorama contemporaneo della fotografia dagli anni '70 fino ai giorni nostri, creativo e amante della superficialità, Helmut Newton, immortalava la moda, il potere femminile e la ricchezza sempre con quel pizzico di ironia a provocazione. Da marzo a giugno, una retrospettiva al Grand Palais a Parigi, curata dalla moglie June Newton e Jérome Neutres, ha omaggiato il fotografo tedesco, esponendo più di duecento lavori. Che sia stata proprio tale a mostra ad ispirare BCBG Max Azria e Jason Wu per le collezioni della primavera-estate 2013? Come abbiamo già visto, il primo ha interpretato, ma con moderazione, quell' erotismo ludico di Newton, mixando pelle e pizzo con tessuti leggeri. Il secondo, più radicale, è stato ispirato anche da Lillian Bassman, contrapponendo la sensualità del fotografo tedesco alla bellezza innocente (cercata e trovata nei movimenti spontanei del corpo delle modelle ) tipica dell' estetica dell' artista americana. Jason Wu ha giocato anch' esso con pelle, pizzo, chiffon di seta, georgette, organza e satin.



venerdì 7 settembre 2012


L'autunno, il freddo, il nero, il velluto, il barocco, i volumi e i tailleur maschili. Dimenticate pure tutto, perchè la settimana della moda newyorkese, aperta ieri, vi proietta direttamente alla prossima estate 2013. Quali sorprese ci riserveranno gli stilisti?
Iniziamo con la collezione BCBG Max Azria, ispirata alle fotografie in bianco e nero di Helmut Newman. I designers Max and Lubov Azria hanno "fatto incetta" di pelle e pizzo, materiali centrali delle tendenze autunnali, mixandoli a tessuti leggeri. L'effetto è totalmente armonico. Le linee sono morbide, la palette dei colori vira dal nero ai beige e corallo. Cosa ne pensate?

martedì 4 settembre 2012


Bella e sofisticata in un romantico e floreale abito Gucci, Lana Del Rey conquista la copertina di ottobre di Vogue Australia, fotografata da Nicole Bentley, e si confessa raccontando le sue paure durante le performances live, le sue preferenze in fatto di moda e un sogno legato al mondo del cinema.

 
 
 
Navigando sul web a caccia di novità e tendenze, ho scoperto per caso un designer emergente, Toton Januar che ha convertito la passione per la moda in lavoro, dando vita all'omonimo brand, con base a Giacarta, Indonesia.
L'etichetta si rivela un mix vincente di influenze tradizionali, legate alla cultura visiva indonesiana, e di elementi moderni, che sono il prodotto finale di una sintesi di conoscenze di moda e design, approfondite dallo stilista a New York alla Parsons New School of Design.
Obiettivo di Toton è quello di mettere in risalto il ritorno ai quei valori, manualità e artigianalità, che negli ultimi anni si sono persi, ma che vantano anni e anni di esperienza tramandata di generazione in generazione.
Ecco un'anteprima della collezione estiva 2013
 

Popular Posts

Powered by Blogger.

Pinterest

Seguimi su Pinterest

LOOKBOOK

Oasap.com

Twitter

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Collaboratori

polyvore

My Fashiolista finds

Lettori fissi

Follow this blog with bloglovin

Follow fashion portrait